GIORNALE DI BRESCIA - Nuove soluzioni per la Tornitura
       
 


In quarant'anni di attività l'azienda di via Stretta ha esportato gli impianti in 27 Paesi di cinque continenti. L'azienda fattura 15 milioni di euro (per il 95% all'export).

La Buffoli di Brescia fa parte della pattuglia bresciana che ha fatto della macchina transfer la vera eccellenza di una tecnologia meccanica riconosciuta e affermata a livello mondiale. Una ulteriore conferma di questa cultura tecnologica viene dalla open house che la Buffoli organizza dal 16 dicembre al 18 gennaio 2003 per presentare i nuovi centri brevettati di tornitura e fresatura multi-tasking. Transfer, spiega Buffoli, significa creatività, che applicata alla tornitura vuol dire soluzioni alternative al concetto di tornio nel senso di un salto di qualità tecnologica. Il risultato della ricerca è il dimezzamento dei tempi di lavoro e di riattrezzamento, per consentire alla clientela di gestire con successo la crescente varietà e variabilità dei loro prodotti. La Buffoli Transfer non è solo un'azienda familiare, è una famiglia aziendale le cui funzioni e competenze sono perfettamente distribuite. Alla guida c'è sempre il fondatore e attuale presidente, Mario Buffoli; con il presidente collaborano il fratello Sergio e i loro figli Edoardo (direzione tecnica), Francesco (marketing) ed Emanuela (finanza e amministrazione).


       

142 Kb